SAM 2011: Stelle di latte

Anche quest’anno come l’anno scorso Stelle di latte hanno illuminato il nostro cielo e innaffiato la nostra terra per ricordarci come disse il Dalai Lama chenoi non veniamo dalle stelle o dai fiori, ma dal latte materno. Siamo sopravvissuti per l’umana compassione e per le cure di nostra madre. Questa è la nostra principale natura.”

In occasione della Settimana Mondiale dell’Allattamento 2011, abbiamo pensato di dedicare questa edizione di “Stelle di latte” al tema “Ne parliamo insieme? Allattare al seno:un’esperienza in 3d” provando a coinvolgere anche gli uomini oltre alle figure tradizionalmente interessate ai temi dell’allattamento: mamme e donne in gravidanza.

Nella splendida cornice della Biblioteca dei bambini e dei ragazzi “ Le Balate”abbiamo incontrato complessivamente 20 mamme  e 8 papà coi loro bambini già nati e con quelli nelle pance e nei loro desideri oltre che due fantastiche ostetriche, Marzia Floridia da Palermo e Anna Mairaghi da Firenze, la cui presenza e competenza professionale ci ha arricchito tanto.

Marzia Floridia, la "nostra" ostetrica dai piedi scalzi

Abbiamo riflettuto insieme su che cosa ci suggeriscono i miti e le parole che abbiamo ereditato come “stelle”, “placenta”, “via lattea”, “galassie”, “felicità”… a partire dalla considerazione che la maternità, come ogni altra esperienza umana, non  è esclusivamente un fatto naturale. In particolare, l’allattamento è un comportamento appreso per imitazione nella propria cultura e vedere mamme che allattano al seno i propri bambini è oggi un’occasione per nutrire l’intera società.

Ci siamo soffermati a lungo in particolare sulla differenza che fanno l’ascolto di sé e le informazioni corrette per la buona riuscita di un allattamento nonostante un ambiente poco facilitante e sui conflitti di interessi tra coloro che promuovono l’allattamento al seno  ma ottengono anche profitti dalla vendita e dalla distribuzione  dei prodotti che rientrano nel campo di applicazione del Codice internazionale sulla Comercializzazione dei Sostituti del Latte Materno.

Infine abbiamo accennato al “nutrimento” della  propria placenta in gravidanza per nutrire la relazione col bambino fino a comporre con i nostri desideri e con ciò che ci dà piacere un nostro fiore, perché questo Stelle di latte ci rammenti che non siamo sole ma facciamo parte di un gruppo di mamme e papà che si sostengono a vicenda e creano rete.

Mi porto con me le parole di un papà che, di fronte alle difficoltà iniziali dell’allattamento della propria moglie ha detto “Le hanno tenute lontane per 5 ore senza motivo, dopo il parto; avevamo scelto quella struttura perché vi si promuove l’allattamento e non ci saremmo mai aspettati questo trattamento. Ho il rammarico di non avere saputo alzare la voce e fare portare la bambina alla madre!”. La sua testimonianza è stata preziosissima, ha dimostrato come il papà durante la gravidanza, il parto e l’allattamento non abbia affatto un ruolo satellitare.

Come sempre, in questi due incontri dedicati all’allattamento ci premeva di dare degli strumenti in più per potere affrontare i primissimi momenti dopo il parto, nella convinzione che poi ogni famiglia che abbia ricevuto le corrette informazioni potrà scegliere il percorso più adatto a sé in quel preciso momento e in quelle particolari circostanze.

Ci siamo lasciati con il proposito di incrementare in modo creativo questo approccio comunicativo per destinare un tempo e uno spazio nel quale ognuno può sviluppare le proprie idee per sostenere e incoraggiare l’allattamento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...