Oggi compi tre mesi

Sei sceso dal cielo con la pioggia di Marzo. Sei atterrato su di un’isola che un tempo, secondo la mitologia greca, era la fucina di Efesto, il dio del fuoco. E il fuoco sembra davvero l’elemento dominante della tua personalità. Eravamo a Vulcano papà ed io, quando tu sei arrivato come una promessa di vita nei nostri cuori. Ricordo con tenerezza i nostri nove mesi di couvade mentre il sole, oggi è sfacciatamente caldo e c’è un’aria pungente e tersa. Tu dormi ancora sul nostro lettone, nel quale ogni mattina alle sei, puntuale come un orologio svizzero, ti trasferisci con i tuoi bellissimi occhi chiusi e impiastricciati e la tua bocca famelica spalancata in attesa del mio capezzolo.
Ore, pomeriggi, notti in frammenti, tempo insomma. Tempo lieve come una carezza. Tempo della tenerezza, dei sorrisi, della felicità di una risata, tempo delle scoperte. Del tutto inconsapevolmente e ignara del tesoro che mi si sarebbe schiuso davanti agli occhi, ho ricevuto il dono più grande, il tempo che posso condividere con te.
Ti amo figlio mio, auguri per il tuo primo trimestre di vita…

Ora vado a montare le uova con lo zucchero per preparare una nuova torta in tuo onore, oggi si festeggia, ma me ne vado salutandovi con queste lievi note…
Alla prossima

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...