35 settimane

Bah… qua manca un giorno all’ingresso al NONO mese… che magone…!!!

No, voglio dire, ho iniziato a scrivere questo diario che ero incinta da appena nove settimane e ora siamo arrivati a nove mesi… Pollicino, abbiamo trascorso la primavera e l’estate e tu crescevi in silenzio, ogni tanto davi qualche leggero strattone, ma eri così piccolo, un batuffolino in un lago di acqua e mica mi davi fastidio… anzi,  ogni volta che mi colpivi io accoglievo i tuoi calci con gioia… Io e papi abbiamo vissuto i tuoi primi singhiozzi, le tue prime capriole, abbiamo assistito alla tua evoluzione da gamberetto a cucciolo di essere umano mese per mese attraverso uno schermo nero, dal quale, parliamoci chiaro, non è che si vedesse granché… ma rincretiniti com’eravamo facevamo tutte le congetture possibili e lavoravamo di fantasia, finché non ti ho visto per la prima volta in viso assieme a nonna, da allora so già più o meno cosa aspettarmi, un piccolo Vincenzo in miniatura… Ebbene sì, detto fatto: pare che tuo padre ci sia riuscito a fare copincolla e a usare il suo stampino su di te facendoti a sua immagine e somiglianza … sembri tutto uguale a lui, ma mi auguro che almeno avrai le espressioni e i colori della tua mamma… e soprattutto il suo cervello .

In questi giorni ti stai specializzando nello stretching estremo, il tuo esercizio consiste nel puntare i piedi più che puoi o il sederino anche, lì giù dove ti sei seduto e stirare tutto il corpo contro la parete destra del mio addome con tutta la tua forza pigiando la testa sul mio diaframma, in modo da provocare un inquietante bozzo duro come marmo sulla parte superiore dell’addome e causare un male indicibile al pube e al coccige. Bèh che vuoi che ti dica? Continua così che vai veramente bene…però ti ricordo che vie di fuga dalla tua gabbia amniotica qui in alto non ce ne sono. Ti sei messo in testa che mi devi venire fuori dalla bocca? bèh allora che cavolo premi a fare la testa contro il mio povero sterno? Che bimbo alternativo che sei… non ti piaceva proprio l’idea di farti due lunghi mesi a testa in giù… poi il sangue ti sarebbe arrivato al cervello e chissà che avresti combinato!!!… no no il mio bambino è un comodista e vuole stare podalico un altro po’… Poi però ti girerai quando sarà ora, vero?

Quanto a me…niente di nuovo: passo le mie notti a inseguire Morfeo perché mi faccia dormire e le mie albe nel sonno più profondo anche se disturbato da dolori e dolorini vari: la vescica piena, la zona pelvica tesa e dura, il fegato e il rene destro compressi, la zona lombare e a volte anche dorsale che brucia,, gambe e braccia che formicolano…

La mattina non ho le forze di alzarmi a preparare il caffè al maritino e rimango a letto finché lui non se ne va. Mezz’ora dopo mi alzo, mi prendo la pasticca di ferrograd e attendo tre quarti d’ora prima di mettere qualcosa sotto i denti, con la fame che mi divora l’esofago… Lontano dai pasti va assunto ’sto cavolo di ferro!… ed io che ero abituata a fare colazione con un caffellatte e gli occhi ancora appiccicati, devo fare prima tutto il resto e poi mangiare!!! Tre quarti d’ora sono tanti, ho il tempo di lavarmi, vestirmi, caricare la lavatrice, accendere il pc e controllare le e-mail, montare la caffettiera e perfino farmi la chiaccherata mattutina al telefono con la nonna. In questi giorni di solitudine mattutina domestica, ho un ampio ventaglio di attività ricreative da scegliermi:

  • full immersion negli hobbies preferiti: lettura, scrittura, ricamo, cucina, musica.
  • cazzeggio e chiacchiericcio vario sui forum e sulle chat
  • bighellonaggio per casa con saltuario svolgimento di piccole attività domestiche… mica posso salire sulle scale a pulirmi le serrande… quindi mi dedico a stiratura, lavaggio, aspirapolvere, pulizia dei bagni e della cucina… e penso che per una panciona di quasi nove mesi sia più che sufficiente!
  • svolgimento di quelle piccole attività come pagamento delle bollette, chiamare la ditta del gas per controllo fumi della caldaia, etc ect.. Che amenità!!!

Infine oggi ho avviato le pratiche per la donazione del sangue cordonale… dalla banca del sangue cordonale mi è arrivata tutta la pratica via mail e io spedirò il questionario col consenso informato al numero di fax che mi hanno fornito in ospedale, dopodiché provvederanno a tutto loro…

Ora torno a ricamare il fiocco nascita… sta venendo una figata! Mica sapevo di essere capace anche a ricamare!!! Tu invece che fai lì dentro, amore mio?Ti annoi anche tu?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...